Quando si è in viaggio per lavoro è spesso necessario utilizzare reti Wi-Fi aperte, ad esempio nelle stazioni ferroviarie o nei locali pubblici, anche se si è consapevoli dei rischi che esse comportano.


1::Utilizzare la funzione di navigazione privata del browser.
3::Utilizzare una rete VPN (Virtual Private Network).
2::Disabilitare la funzionalità di condivisione dei file del dispositivo.

La navigazione privata protegge solo nei confronti delle persone che possono avere un accesso fisico al computer. Non protegge le comunicazioni che avvengono attraverso una rete aperta, in cui il traffico Internet è visibile a chiunque vi è collegato. Per garantire la sicurezza delle comunicazioni la soluzione è utilizzare una rete VPN (Virtual Private Network). Una rete VPN è come un tunnel privato e sicuro costruito su una rete pubblica e garantisce la sicurezza della comunicazione da un capo all'altro.

 

La risposta è esatta. Una rete VPN (Virtual Private Network) è come un tunnel privato e sicuro costruito su una rete pubblica e garantisce la sicurezza della comunicazione da un capo all'altro.

 

La risposta è parzialmente esatta. Disattivando la condivisione dei file, gli altri dispositivi collegati alla rete non possono accedere ai file ma ciò non protegge dai rischi le comunicazioni che avvengono mediante la rete, ad esempio le informazioni inviate ai siti di social media visitati, poiché il traffico Internet è visibile a chiunque vi è collegato.

Per garantire la sicurezza delle comunicazioni la soluzione è utilizzare una rete VPN (Virtual Private Network). Una rete VPN è come un tunnel privato e sicuro costruito su una rete pubblica e garantisce la sicurezza della comunicazione da un capo all'altro.

 


Per proteggere le comunicazioni su queste reti pubbliche, si deve sempre…