La persona si reputa utente "esperto" di tecnologie mobili.


1::Non utilizzare troppe app, perché lo smartphone diventa meno sicuro.
2::Bloccare tutti i download delle app e utilizzare solo quelle standard già presenti sul telefono.
3::Controllare con attenzione le richieste di autorizzazione quando si utilizzano o si installano le app sullo smartphone.

Purtroppo, questa risposta ha poco a che vedere con la sicurezza. Una strategia utile per proteggere la sicurezza consiste invece nel vagliare attentamente le richieste di autorizzazione quando si utilizzano o si installano le app o i servizi dello smartphone. Non bisogna dimenticare, inoltre, che molte app preinstallate hanno accesso a dati personali e sensibili.

 

Questa prassi può tutelare in parte la sicurezza per quanto riguarda le nuove app installate, tuttavia limita l'utilizzo di Internet e del telefono. Una strategia molto migliore consiste nel vagliare attentamente le richieste di autorizzazione quando si utilizzano o si installano le app o i servizi dello smartphone. Non bisogna dimenticare, inoltre, che molte app preinstallate hanno accesso a dati personali e sensibili.

 

La risposta è esatta. Quando si installa un nuovo software su un dispositivo mobile è importante verificare le richieste di autorizzazione, ad esempio per l'accesso ai dati sensibili. Non bisogna dimenticare, inoltre, che molte app preinstallate hanno accesso a dati personali e sensibili.

 


Ha uno smartphone con cui naviga su Internet e utilizza diverse app per avere gli ultimi aggiornamenti sui servizi locali, il meteo e così via e per trovare altri servizi, ad esempio il miglior ristorante della zona. Spesso riceve l'invito a installare nuove app.

 

Per fare in modo che dispositivo e dati siano sempre sicuri e protetti, quando s'installa una nuova app è buona prassi….