In seguito alla larga diffusione delle tecnologie social e dell'utilizzo di Internet in generale, sono state create grandi raccolte di dati provenienti da potenziali fonti diverse.


1::Botnet
1::Denial of Service (DoS)
3::Furto di identità

La risposta è sbagliata. Le botnet sono reti di computer infettati che possono essere utilizzati per attività illegali (criminalità informatica) senza che i proprietari ne siano a conoscenza. Costituiscono una grave minaccia informatica, ma non riguardano i megadati. La risposta corretta tra quelle fornite è il furto di identità. Il furto di identità è l'appropriazione delle informazioni sull'identità di una persona al fine di sostituirsi ad essa. È considerato un tipo emergente di attacco, poiché la rivelazione di una quantità crescente di informazioni grazie ai megadati aumenta il rischio di un furto di identità da parte di aggressori.

 

Per ulteriori informazioni, vedere ENISA Threat Landscape 2015 Report (ENISA - Relazione sulla situazione delle minacce 2015), disponibile all'indirizzo:

https://www.enisa.europa.eu/publications/etl2015

che esamina numerose minacce emergenti legate ai megadati, come la possibilità che gli aggressori riescano a distribuire meglio il malware grazie alle informazioni che essi contengono (vedere pagg. 77-80).  

 

Questa risposta non è esatta. In un attacco Denial of Service (DoS), una risorsa di una rete, ad esempio un sito web, non è più disponibile all'utente. Un attacco DoS è una grave minaccia informatica, tuttavia non riguarda i megadati. La risposta corretta tra quelle fornite è il furto di identità. Il furto di identità è l'appropriazione delle informazioni sull'identità di una persona al fine di sostituirsi ad essa. È considerato un tipo emergente di attacco, poiché la rivelazione di una quantità crescente di informazioni grazie ai megadati aumenta il rischio di un furto di identità da parte di aggressori.

 

Per ulteriori informazioni, vedere ENISA Threat Landscape 2015 Report (ENISA - Relazione sulla situazione delle minacce 2015), disponibile all'indirizzo:

https://www.enisa.europa.eu/publications/etl2015

che esamina numerose minacce emergenti legate ai megadati, come la possibilità che gli aggressori riescano a distribuire meglio il malware grazie alle informazioni che essi contengono (vedere pagg. 77-80).  

 

La risposta è esatta. Il furto di identità è l'appropriazione delle informazioni sull'identità di una persona al fine di sostituirsi ad essa. È considerato un tipo emergente di attacco, poiché la rivelazione di una quantità crescente di informazioni grazie ai megadati aumenta il rischio di un furto di identità da parte di aggressori.

 

Per ulteriori informazioni, vedere ENISA Threat Landscape 2015 Report (ENISA - Relazione sulla situazione delle minacce 2015), disponibile all'indirizzo:

https://www.enisa.europa.eu/publications/etl2015

che esamina numerose minacce emergenti legate ai megadati, come la possibilità che gli aggressori riescano a distribuire meglio il malware grazie alle informazioni che essi contengono (vedere pagg. 77-80).  

 


Questa concentrazione di informazioni è chiamata megadati e può essere analizzata mediante tecniche innovative per vari scopi, ad esempio per rilevare le tendenze. I megadati, tuttavia, possono anche comportare problemi di privacy e il rischio di attacchi informatici.

 

Quale delle seguenti opzioni si ritiene aumenti la minaccia per gli utenti a causa dei megadati?