Quante volte a settimana capita di leggere un articolo dedicato all'argomento della sicurezza informatica e delle intrusioni degli hacker?


2::Questo termine significa esperti informatici onesti.
2::Si intendono criminali informatici malintenzionati.
3::Gli hacker possono essere sia esperti di computer onesti sia criminali informatici.

La risposta è solo parzialmente corretta, poiché gli hacker possono anche essere malintenzionati. Gli hacker sono persone che dispongono di conoscenze e competenze tecniche approfondite, in grado di accedere in modo non autorizzato a risorse e sistemi protetti. Questo termine, tuttavia, può avere vari significati a seconda del contesto in cui viene utilizzato. La distinzione più comune è tra "hacker dal cappello bianco" (onesti) e "hacker dal cappello nero" (malintenzionati) o tra le intrusioni condotte per fini legittimi, ad esempio per valutare e testare la sicurezza, e le intrusioni illecite, che rientrano tra le attività criminali. Gli hacker disonesti sono chiamati anche "cracker". Per una descrizione di questo argomento, vedere la relazione ENISA: https://www.enisa.europa.eu/activities/stakeholder-relations/nis-brokerage-1/brokerage-model-for-network-and-information-security-in-education.

 

La risposta è solo parzialmente corretta, poiché gli hacker possono anche essere bene intenzionati. Gli hacker sono persone che dispongono di conoscenze e competenze tecniche approfondite, in grado di accedere in modo non autorizzato a risorse e sistemi protetti. Questo termine, tuttavia, può avere vari significati a seconda del contesto in cui viene utilizzato. La distinzione più comune è tra "hacker dal cappello bianco" (onesti) e "hacker dal cappello nero" (malintenzionati) o tra le intrusioni condotte per fini legittimi, ad esempio per valutare e testare la sicurezza, e le intrusioni illecite, che rientrano tra le attività criminali. Gli hacker disonesti sono chiamati anche "cracker". Per una descrizione di questo argomento, vedere la relazione ENISA: https://www.enisa.europa.eu/activities/stakeholder-relations/nis-brokerage-1/brokerage-model-for-network-and-information-security-in-education.

 

La risposta è esatta, poiché gli hacker possono essere sia onesti sia malintenzionati. Gli hacker sono persone che dispongono di conoscenze e competenze tecniche approfondite, in grado di accedere in modo non autorizzato a risorse e sistemi protetti. Questo termine, tuttavia, può avere vari significati a seconda del contesto in cui viene utilizzato. La distinzione più comune è tra "hacker dal cappello bianco" (onesti) e "hacker dal cappello nero" (malintenzionati) o tra le intrusioni condotte per fini legittimi, ad esempio per valutare e testare la sicurezza, e le intrusioni illecite, che rientrano tra le attività criminali. Gli hacker disonesti sono chiamati anche "cracker". Per una descrizione di questo argomento, vedere la relazione ENISA: https://www.enisa.europa.eu/activities/stakeholder-relations/nis-brokerage-1/brokerage-model-for-network-and-information-security-in-education.

 


Questi termini sono ormai entrati nel linguaggio comune ma non bisogna dimenticare quanto sono importanti per la nostra vita quotidiana, al lavoro o nel tempo libero.

In generale che cosa si intende con il termine "hacker"?