Spesso, quando la persona si ferma per una pausa caffè al bar preferito, ne approfitta per consultare i suoi account di social media.


1::Potrebbero essere applicati costi supplementari all'insaputa dell'utente.
2::Altre persone collegate alla rete aperta possono vedere le attività svolte.
3::Dalle comunicazioni svolte sulle reti Wi-Fi aperte è possibile sottrarre i dati personali.

La risposta è sbagliata. L'utilizzo di reti Wi-Fi aperte comporta vari rischi, legati al fatto che l'assenza di passphrase permette a chiunque si trovi collegato ad esse di vedere il traffico di rete delle altre persone collegate. Se dispongono degli strumenti adeguati, altri possono vedere le pagine che la persona sta visitando e ciò che digita nei moduli web non crittografati, cioè nei siti web il cui indirizzo inizia con "http" anziché "https". I dati personali possono quindi essere sottratti. Un altro rischio è che, se alla rete sono collegati computer infettati, questi potrebbero tentare di contagiare anche il dispositivo della persona. Questa infezione può avere varie conseguenze negative, come la cancellazione o il furto dei dati personali o il monitoraggio delle attività svolte.  

 

Questa risposta è parzialmente corretta. In generale, le altre persone non possono vedere ciò che la persona sta facendo sul tablet. L'assenza di una passphrase, tuttavia, dà a chiunque sia collegato sulla stessa rete visibilità sul traffico Internet. Se dispongono degli strumenti adeguati, altri possono vedere le pagine che la persona sta visitando e ciò che digita nei moduli web non crittografati, cioè nei siti web il cui indirizzo inizia con "http" anziché "https". I dati personali possono quindi essere sottratti. Un altro rischio è che, se alla rete sono collegati computer infettati, questi potrebbero tentare di contagiare anche il dispositivo della persona. Questa infezione può avere varie conseguenze negative, come la cancellazione o il furto dei dati personali o il monitoraggio delle attività svolte.

 

La risposta è esatta. L'utilizzo di reti Wi-Fi aperte comporta vari rischi, legati al fatto che l'assenza di passphrase permette a chiunque si trovi collegato ad esse di vedere il traffico di rete delle altre persone collegate. Se dispongono degli strumenti adeguati, altri possono vedere le pagine che la persona sta visitando e ciò che digita nei moduli web non crittografati, cioè nei siti web il cui indirizzo inizia con "http" anziché "https". I dati personali possono quindi essere sottratti. Un altro rischio è che, se alla rete sono collegati computer infettati, questi potrebbero tentare di contagiare anche il dispositivo della persona. Questa infezione può avere varie conseguenze negative, come la cancellazione o il furto dei dati personali o il monitoraggio delle attività svolte.

 


Il bar ha una rete Wi-Fi aperta che permette di collegarsi con il tablet senza passphrase. Un amico, tuttavia, afferma che collegandosi a queste reti aperte si possono correre dei rischi.

 

Quali sono questi rischi?