Gli utenti Internet sono sempre più tracciati e profilati, al fine di personalizzare i contenuti online, in particolare le inserzioni pubblicitarie, secondo gli interessi che vengono desunti.


1::Il furto dell'identità digitale.
3::Rischi per la privacy e l'esclusione da servizi.
2::La sorveglianza di massa.

Questa risposta è sbagliata. In questo scenario la profilazione non è connessa al rischio di furto dell'identità, cioè al fatto che qualcun altro possa sostituirsi all'utente dopo averne ottenuto le informazioni personali.

Il modo in cui un utente utilizza il web, piuttosto, può essere sfruttato da terzi per creare un profilo dettagliato, ad esempio registrando gli interessi personali dell'utente, il che non solo mette in pericolo la privacy ma può anche portare a conseguenze negative, come l'esclusione da servizi.

 

La risposta è esatta. Il modo in cui un utente utilizza il web può infatti essere sfruttato da terzi per creare un profilo dettagliato, ad esempio registrando gli interessi personali dell'utente, il che non solo mette in pericolo la privacy ma può anche portare a conseguenze negative, come l'esclusione da servizi.  

 

La risposta è parzialmente esatta. La sorveglianza di massa può effettivamente essere collegata alla profilazione degli utenti, tuttavia ha un significato molto più generale e non si limita alla profilazione dei singoli. Questo tipo di sorveglianza può essere svolta dai governi, per motivi politici o di sicurezza, o da imprese private per ragioni commerciali.

Il rischio più probabile, tuttavia, è che il modo in cui un utente utilizza il web possa essere sfruttato da terzi per creare un profilo dettagliato, ad esempio registrando gli interessi personali, il che non solo mette in pericolo la privacy ma può anche portare a conseguenze negative, come l'esclusione da servizi.

 


Ad esempio il pulsante "Mi piace", come quello presente sulle pagine di Facebook, rileva la presenza degli utenti sui vari siti. Ogni volta che un utente visita un sito contenente un pulsante "Mi piace" di Facebook, il sito di social network ne viene informato, anche se l'utente non fa clic sul pulsante.

 

Questa pratica di profilazione comporta alcuni rischi per gli utenti, tra cui in particolare…